Il castello di Cilgerran in Galles; cosa puoi vedere

Non lontano da Fishguard si trovano le rovine del castello di Cilgerran, uno dei più pittoreschi del Galles.

Il castello era stato costruito su un promontorio roccioso che sovrasta il fiume Teifi.

Una volta questa zona era un territorio conteso tra Galles e Inghilterra e non bisogna sorprendersi se si trovavano castelli e altre fortificazioni.

Foto: © Copyright Derek Voller and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Infatti se guardate bene il castello di Cilgerran, le sue difese ci fanno capire come fosse in una posizione strategica. Le torri gemelle rotonde del 1200 e le cortine murarie proteggono il castello soprattutto nei lati che sono raggiungibili da terra. Il lato che invece si affaccia su una ripida scogliera è difeso meno.

Si pensa che la costruzione del castello iniziò nel 1093, ma fu poi continuata da Gerald of Windsor, a cui il castello fu dato da Enrico I. Si pensa però che allora si trattasse essenzialmente di una fortificazione in legno.

Successivamente passò di mano molte volte, essendo parzialmente saccheggiata da Rhys ap Gryffydd nel 1164, riconquistata dal conte di Pembroke nel 1204 e infine fu preso da  Llywelyn il Grande nel 1233, dopo un giorno solo di battaglia.

Fu poi ricatturato da William Marshall che era il secondo conte di Pembroke e che fece rifare il castello come lo vediamo ora. Se ora lo vediamo un po’ rovinato non è causa di ulteriori battaglia ma dal fatto che dopo l’anno 1400 il castello fu praticamente abbandonato.

Il castello di Cilgerran divenne una delle prime attrazioni turistiche  del Galles dal 1700 in poi. In parte era perchè le rovine aveva ispirato artisti come JMW Turner a dipingere il castello.

Potete ora visitare il castello che è gestito dal National Trust. Durante il corso dell’anno si tengono anche tanti eventi.

Foto: © Copyright John Fielding and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Se passate dal castello cercate anche di visitare il Welsh Wildlife Centre che si trova vicino. Molto ben attrezzato per accogliere ed informare chi lo visita, è un’ottima opportunità di scoprire la ricca flora e fauna della regione.

Come arrivare al castello di Cilgerran?

La stazione ferroviaria più vicina si trova a Aberystwyth e potete raggiungere il castello tramite autobus. Se invece vi trovate a Fishguard potete sempre prendere l’autobus T5. Qui trovate maggiore informazione su questo autobus.




Booking.com

[amazon bestseller=”galles” items=”3″]

Machynlleth in Galles, poco conosciuto ma posto che offre molto

Dal nome impronunciabile si capisce che siamo in Galles, ma non preoccupatevi potete chiamarla semplicemente Mach. Si tratta di una piccola cittadina di soli 2000 abitanti che si trova sotto i Monti Cambriani, in una zona fertile colonizzata anche dai Romani.

Ha abbastanza attrazioni da essere visitata regolarmente da turisti ma non vede le folle di altri posti e questo è decisamente un punto a favore.

Foto: © Copyright Eirian Evans and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Proprio a Machynlleth,  Owain Glyndwr tenne il primo parlamento gallese nel 1404. Sul sito oggi sorge Parliament House, un edificio del 1400 secolo. È sede dell’Owain Glyndwr Centre, che racconta la storia dell’ultimo principe nativo del Galles e la ribellione che fece contro gli inglesi.

La Royal House di Machynlleth è una casa di mercanti del 1500  con ampie strutture interne in legno, rivestite in pietra all’esterno, con due enormi comignoli. L’edificio è stato datato da denchrocronologia o datazione ad anello di alberi, dando date di abbattimento per i legnami all’interno della casa del 1559-1561 e per la gamma di magazzini posteriori del 1576.

Proprio di fronte alla Parliament House si trova l’ingresso di Y Plas Machynlleth, un’elegante dimora costruita originariamente nel 1653. Intorno al 1800
il proprietario che era il Marchese di Londonderry, aggiunse una nuova facciata alla casa e, al fine di migliorare le vedute dalle finestre, acquistò le terre circostanti, fece demolire tutte le case e la strada principale fu deviata dalla sua dimora. Ora si trovano bellissimi giardini in questo spazio che potete visitare perché sono stati donati al comune.

Foto: © Copyright Eirian Evans and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Al centro della città si trova una ornata Torre dell’Orologio risalente al 1872, che fu costruita su abbonamento pubblico per segnare l’arrivo di Lord Castlereagh, erede del Marchese di Londonderry. Si ritiene che sia la torre dell’orologio più alta della Gran Bretagna ed è sicuramente una delle più incredibilmente decorate.

Come tutti i posti che si rispettano Mach ha una vecchia chiesa parrocchiale di St Peter’s, risale al 1400 ma fu rifatta nel 1827. era originariamente dedicata a San Cybi, e fu ampiamente ricostruita e ampliata nel 1827, sebbene la base della torre sia del XV secolo.  Potete anche visitare Moma, uno spazio dedicato alla arte moderna gallese con mostre fisse e temporanee. Qui si tiene anche un festival di musica alla fine di agosto.

Come arrivare a Machynlleth?

Ovviamente non si tratta di una gita di un giorno da quasi tutto il Regno Unito (se non vivete in Galles), si trova nel mezzo del Galles. Potete arrivarci da Birmingham prendendo il treno per Aberystwyth da Birmingham New Street, anche da qui sono più di due ore di viaggio.

Si tratta quasi sempre di un posto da visitare mentre girate il Galles e non un posto da visitare apposta.



Booking.com

[amazon bestseller=”galles” items=”3″]

Acquedotto di Pontcysyllte, la sua storia e dove vederlo

L’acquedotto di Pontcysyllte non è una costruzione qualunque, è infatti un sito patrimonio dell’umanità UNESCO. Costruito da Thomas Telford dal 1795, ha una lunghezza totale si 307 m, una larghezza di 3,7 m, e un’altezza  di 38 m.

Questo acquedotto dal nome impronunciabile attraversa il fiume Dee in Galles e che trasporta un canale navigabile chiamato Llangollen.  In molti sensi è simbolico dell’inizio della rivoluzione industriale, architettura e tecnologia che cercavano di rendere più facile la vita all’uomo ma soprattutto aumentare i profitti.

Foto: © Copyright G Laird and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Infatti doveva essere parte del canale di Ellesmere che doveva collegare il fiume Severn al porto di Liverpool. Il canale sarebbe passato da zone minerarie del Galles, caricato la merce e portata al porto.  Questo canale non fu mai finito. La maggior parte dei lavori più importanti cessarono dopo il completamento dell’Acquedotto di Pontcysyllte nel 1805.

acquedotto di PontcysyllteOra potete attraversarlo sia a piedi che su una barca (o narrowboat come vengono chiamate in inglese) come potete vedere Per finire la struttura a 18 archi in pietra e ghisa, ci vollero 10 anni, infatti  fu completata nel 1805.

Ora è il più antico e più lungo acquedotto navigabile della Gran Bretagna e il più alto del mondo.

Come visitare l’aquedotto di Pontcysyllte?

Il sito ufficiale spiega in dettaglio come potete visitare questo acquedotto, come potete attraversarlo a piedi o in barca. Ci sono anche brevi gite in barca che vanno dall’Inghilterra al Galles attraversando l’acquedotto di Pontcysyllte.

Arrivarci con i mezzi pubblici non è facilissimo ma fattibile se intendete fermarvi in zona qualche giorno. Dovrete prima arrivare a Chester (treno da Euston a Londra), da qui prendere un treno per Birmingham e scendere a Ruabon dove troverete un autobus 2C che porta a Cefn-Bychan. Scenderete a Dolydd Road e da qui dovrete farvi quasi due chilometri a piedi per raggiungere l’ acquedotto di Pontcysyllte.

 

[amazon bestseller=”galles” items=”3″]

Divertenti poster turistici che invitano a stare a casa

È stata la moda del weekend di Pasqua, con il lungo weekend e il bel tempo alcuni hanno deciso di andare a fare gite anche con il lockdown. 

L’ufficio turistico gallese ha inviato un tweet invitando le persone a non visitare il Galles ora ma dopo. Questo ha inspirato alcune persone a creare finti poster, spesso usando lo stesso stile art deco dei poster turistici degli anni ’30. Tutti questi poster invitano le persone a stare a casa e non visitare il Galles, in toni molto divertenti. 

Si trovano tutti su Twitter con l’hashtag #dontvisitwaleschallenge

 

Qualcuno ha creato anche poster per Londra…

Visita virtuale a Ceredigion in Galles

Ceredigion è una contea del Galles famosa per le sue coste drammatiche, spiagge sabbiose e villaggi di pescatori. La contea non è solo bella per la costa, il suo entroterra è tra i più belli di tutto il Galles e una zona che ospita fauna e flora anche difficile da vedere altrove. Ceredigion significa la terra di Ceredig, figlio del capo celtico Cunedda ed è una regione ancora profondamente gallese.

Il santo patrono di Galles, St David, era nato a Ceredigion e molti famosi principi gallesi sono sepolti nelle rovine dell’abbazia di Strata Florida.

Se vi piace camminare potete fare il Ceredigion Coast Path lungo quasi 100 km e che vi porta lungo la Cardigan Bay e gli estuari di diversi fiumi. Gli amanti di uccelli lo adoreranno ma potrete anche incontrare delfini. 

Mentre quasi tutta la regione è molto rurale, a Aberystwyth si trova un centro importante e la sede di una importante università fondata nel 1872. 

Facciamo ora un giro per questa bella contea gallese.

Bellissimo entroterra
ottimo per chi vuole fare passeggiate
Tra le scogliere ci sono piccole spiagge sabbiose
Cadrais Idris Peak
Aberystwyth

[amazon bestseller=”galles” items=”3″]

Tutti in casa e le capre si prendono possesso del centro cittadino

Capita ora a Llandudno in Galles con il centro della cittadino sul mare vuoto le capre decidono di prendersi possesso delle strade. 

Non sono solo in giro a fare turismo ma queste capre si comportano come fosse proprio casa loro. Infatti come potete vedere dalle foto si sono messe proprio comode e mangiano anche i fiori e le piante dei giardini. 

 

Persino la polizia è intervenuta per fermare l’invasione, ma le capre continuano comunque a tornare.