Sono tornate le aquile grigie in UK dopo 240 anni

Dopo il ritorno delle gru e delle cicogne bisogna anche segnalare il ritorno della aquile grigie (chiamate anche aquile di mare coda bianca) in UK dopo ben 240 anni di assenza.

Sarebbero quindi i rapaci più grandi della Gran Bretagna. Le aquile grigie, che hanno un’apertura alare fino a 2,5 metri, erano un tempo comuni in tutto il sud dell’Inghilterra fino al 1700 quando divennero estinte a causa della caccia spietata.

L’ultima in Inghilterra fu vista all’isola di Wight nel 1780 mentre in Scozia l’ultima fu cacciata alle Shetlands nel 1918. 

L’aquila è stata reintrodotta in Scozia negli anni ’70 e ormai si è stabilita fissa tanto cherecentemente sono stati rilasciati 6 giovani aquilotti scozzesi all’isola di Wight e sembra che si stiano trovando bene. Sono tutti muniti di GPS e quindi gli studiosi possono osservare i loro movimenti.

I dati satellitari hanno fornito informazione interessante sul comportamento degli uccelli, che sono stati tranquilli durante l’inverno ma nelle ultime settimane si sono dati all’esplorazione e hanno anche visitato Norfolk, Kent e Somerset.

Se vedere ora un grande uccello in cielo, potrebbe essere una di queste aquile. 

 

Una buona notizia: sono tornate le gru in Gran Bretagna

Non stiamo parlando delle gru che si vedono nei cantieri edilizi, ma delle gru uccelli (Grus grus) che una volta vivevano indisturbate in Gran Bretagna. 

Un grande uccello purtroppo scomparso in queste isole a causa di perdita di habitat e anche per essere finito troppo spesso sulle tavoli di nobili e reali. 

Nel 1979 furono reintrodotte in Norfolk alcune coppie, ora l’ultimo censimento ha trovato 56 coppie e oltre 200 individui. Non si vedevano questi numeri da oltre 400 anni.

Non sembrano numeri molto alti e le gru in Gran Bretagna non sono ancora una certezza per il futuro ma i numeri sono in crescita anno dopo anno il che lascia sperare che rimarranno. 

Le gru sono uno dei tanti uccelli che erano nativi nelle isole britanniche ma che sono spariti negli ultimi 100 o 200 anni e che sono stati recentemente reintrodotti. Ma tra tutti questi uccelli le gru sono i più grandi, infatti un adulto raggiunge i 120 centimetri. Le gru sono anche famose per i loro balli fatti per attirare una femmina nella stagione degli amori. 

 

Pellicano scappa dallo zoo di Edimburgo

Normalmente questa non sarebbe una grande notizia, ma con la crisi del coronavirus non succede proprio niente. Se non si vuole parlare sempre di coronavirus, gli unici che fanno notizia sono gli animali. Leoni che dormono in città in Sud Africa, cervi che girano per Londra, capre in Galles, nella nostra assenza gli animali diventano protagonisti. 

E ora abbiamo il pellicano che scappa dalla zoo di Edimburgo e viene avvistato da una coppia che sta passeggiando con il figlio in una collina non lontano dallo zoo. Prima pensarono fosse un cigno ma poi si resero conto che non era un uccello scozzese e si trattava di un pellicano. In realtà una pellicana, che forse grazie ad un po’ di vento era riuscita a saltare il recinto. 

La coppia ha subito telefonato alla polizia (chi si chiama quando si trova un pellicano?) che ha mandato un guardiano delle zoo. Purtroppo quest’ultimo era il guardiano delle scimmie e sapeva niente di pellicani o pellicane. Alla fine però con l’aiuto al telefono di un collega esperto in pellicani è riuscito a prendere la fuggitiva la quale era tranquilla e contenta di ammirarsi il panorama. 

 

[amazon bestseller=”scozia” items=”3″]

Foche nel Regno Unito; dove si trovano?

Ci sono due specie di foche nel Regno Unito: la foca comune e la foca grigia. Metà della popolazione di foche grigie in tutto il mondo vive nel Regno Unito

La foca comune viene anche chiamata harbour seal in inglese perché sceglie di vivere sempre sulla costa, su rocce o massi e sulle spiagge. Potete trovare le foche in molti parti del Regno Unito, in particolare nel Devon e Cornovaglia, in Galles (Pembrokeshire in particolare), ma soprattutto in Scozia che ha 85% della popolazione di foche comune del Regno Unito.

Si trovano anche foche nell’estuario del Tamigi e ogni tanto una foca comune si infila nel Tamigi e arriva fino al centro di Londra. Le foche grigie si trovano anche nelle coste dell’est d’Inghilterra. Le foche grigie sono state in pericolo di estinzione, visto che venivano cacciate per l’olio, ora i numeri si stanno lentamente riprendendo.

foche nel regno unitoLa foca comune, che non è in pericolo di estinzione, si distingue dalla foca grigia, anch’essa presente in grandi numeri nelle isole britanniche, per la mancanza di orecchie visibili e un muso più rotondo e concavo. Sono anche più piccole, ma di questo ve ne accorgete solo se le vedete una accanto all’alta o se le pesate. Una foca comune pesa circa 130 chili mentre una grigia arriva anche a 270. Inoltre la foca grigia, non sorprendentemente, tende al grigio.

Molti dicono che il muso della foca comune è simile a quello di un cane, mentre quello della foca grigia è lungo come quello di un cavallo, infatti in certe parti del Canada vengono chiamate Horsehead Seal). Inoltre la foca comune è capace di alzare la coda e la tiene spesso sollevata quando sulla terra.

Quando potete vedere le foche nel Regno Unito?

Le foche comuni passano molto tempo sulle spiagge durante le mute, che accadono spesso dopo la nascita dei piccoli ed è quando le potete vedere meglio. La questione è confusa perchè le foche comuni normalmente si riproducono in primavera e quindi in tarda primavera/inizio estate hanno il periodo di muta. Le foche nel Regno Unito si riproducono quasi tutto l’anno anche se in genere i mesi di luglio/agosto e settembre sono quando un buon numero sono in muta e potrete vederle sulla costa. Dopo questo periodo tendono a sparire per un po’.

Le foche grigie passano poco tempo a riva ma le femmine arrivano prima di dare alla luce il loro piccolo. Quando varia da dove si trovano, infatti in Cornovaglia e Devon hanno i piccoli in agosto, mentre in Scozia in ottobre/novembre e nelle coste est dell’Inghilterra in dicembre.

Se vedete foche nel Regno Unito nel periodo della riproduzione fate attenzione alla femmine che tendono ad essere aggressive. Normalmente però le foche non sono pericolose. Le foche comune sono generalmente molto meno aggressive di quelle grigie. A volte le mamme foche grigie abbandonano temporaneamente il loro piccolo. Non avvicinatevi al piccolo, la madre non è andata lontano e se vi vede non sarà di buon umore.