Chelsea Physic Garden, il giardino delle meraviglie nel cuore di Londra

Il Chelsea Physic Garden ha quasi 350 anni, era stato creato per insegnare agli studenti che studiavano medicina come identificare le piante mediche.

Fu creato vicino al Tamigi per via del microclima che il fiume offriva e che significa poter far crescere anche piante esotiche.

Il giardino fu poi comprato dal Dottor Hans Sloane (quello di Sloane Square) e con il tempo fu cambiato con l’aggiunta di un laghetto, lava dell’Islanda, roccia di diverso tipo incluse pietre della torre di Londra,  per creare quello che è un giardino piuttosto unico.

Foto: © Copyright DS Pugh and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

chelsea physic gardenI primi cedri cresciuti in Inghilterra furono piantati qui nel 1683, l’ultimo morì nel 1903.

Nel 1732 il Chelsea Physic Garden spedì dei semi di cotone a James Oglethorpe che stava colonizzando la Georgia, così iniziò la coltivazione del cotone nel Nuovo Continente. Nel 1736 Linneo visitò il giardino per studiare la classificazione delle piante.

 

Foto: © Copyright Christine Matthews and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Non perdetevi l’enorme olivo alto ben 9 metri e cercate anche il salice piangente cinese.

Ora non solo potete vedere un giardino di piante medicinali storico e unico al mondo ma ci sono anche diversi tipi di piante non medicinali, dal 1683 il giardino scambia semi con altri giardini botanici in altre parti del mondo.   Per vedere che cosa potete trovare, date un occhiata al video qui sotto.

Il Chelsea Physic Garden si trova al 66 Royal Hospital Road, la fermata della metropolitana più vicina è Sloane Square. Il biglietto per entrare costa £9,90 e in luglio e agosto il giardino è aperto fino alle 22, perfetto per le serate estive. È chiuso al sabato e al lunedi.

 

Andare a cercare i cervi a Richmond Park

Siete andate a vedere i cervi a Richmond Park?

Non tutti i turisti si avventurano fuori dal centro e spesso questo è un errore perchè si perdono parti interessantissime di Londra.

Una visita a  Richmond Park vale invece proprio la pena, è un enorme parco tre volte le dimensioni di Central Park di New York e con diversi habitat.

Intorno ai laghetti potrete vedere cormorani e aironi, mentre nelle zone boscose troverete scoiattoli e i timidi tassi. Inoltre ci sono piccoli gioielli come Isabella Plantation che vale la pena visitare in primavera.

Ma sono i cervi allo stato libero che dominano la fauna del parco, in tutto sono oltre 600 e non dovreste avere problemi a vederne uno.

I cervi si trovano a Richmond Park allo stato libero dal 1529. A fine estate/autunno i maschi sono alla ricerca di una femmina per riprodursi, sono quindi abbastanza aggressivi e pieni di ormoni.

Se siete particolarmente fortunati vedrete due maschi che si scontrano in un torneo, o potete almeno sentirli.

I cervi sono animali allo stato libero e quindi non avvicinatevi troppo.  Se avete un cane state attenti, se non volete farlo diventare famoso come Fenton nel video in fondo all’articolo.

I piccoli nascono in primavera ma raramente li vedrete, le mamme fanno di tutto per nasconderli bene.

Quando girate per Richmond Park potete vedere il segno dei cervi, infatti la vegetazione sotto al metro e mezzo tende ad avere un look “mangiato”.