Quando riapriranno i teatri a Londra?

Ufficialmente non prima del 28 giugno (per ora), questa è la data data da SOLT (associazione di teatri londinesi) nel loro comunicato stampa del 5 maggio. 

Ciò non significa che apriranno il 29 giugno come potete leggere nel comunicato, molto dipende da quello che decide il governo. In teoria, secondo quello che dice Boris Johnson i locali come cinema e teatri potrebbero cominciare ad aprire da luglio. 

Ma esistono diversi grandi se. Prima di tutto bisogna vedere se il governo cambia idea nel frattempo. Poi i locali potranno ripartire solo a diverse condizioni principalmente che mantengono la distanza di sicurezza di due metri tra persone. Non tutti i teatri possono farlo e non tutti hanno i soldi sia per fare i cambiamenti che per aprire con un terzo degli spettatori. 

Diversi teatri hanno lanciato appelli disperati che non potranno più esistere senza aiuti dal governo e tra questi includiamo locali famosi come The Shakespeare’s Globe e The Old Vic. Quando persino la Royal Albert Hall ha paura di non riuscire a farcela, sappiamo che la situazione è veramente drammatica. 

Anche il Southbank Centre afferma che non avrebbe i soldi per riaprire quest’anno senza aiuto dal governo. Un centro importantissimo per la vita culturale di  Londra che oltre ad avere cinema, teatro e sale da concerti ha ben 8 orchestre e organizza almeno 3500 eventi all’anno.

Non abbiamo quindi una risposta alla domanda, sappiamo che alcuni teatri potrebbero riuscire a riaprire nei prossimi mesi, potrebbero esserci teatri che riescono a fare spettacoli all’aperto nei mesi estivi, ma ancora non sappiamo niente di certo. 

Hippodrome di Leicester Square, cose che forse non sai…

Conoscerete tutti il famoso Hippodrome di Leicester Square, ma forse non tutti sanno che il grande palazzo in un angolo tra Charing Cross Road e Leicester Square ha una lunga e illustre storia.

Fu aperto nel 1900 come una specie di circo permanente, gli spettacoli infatti erano tutti con cavalli, elefanti, acrobati e addirittura orsi polari. Il palcoscenico allora era avanzatissimo e poteva trasformarsi in un acquario gigante quando c’erano spettacoli con animali acquatici.

L’Hippodrome di Leicester Square in versione circo durò poco e nel 1909 divenne un music hall e teatro, nel 1910 presentò la premiere nel Regno Unito del Lago dei Cigni di Tchaikovsky e nel 1919 il primo concerto jazz  del Regno Unito. Hippodrome rimase in questa forma fino al 1951 quando chiuse e rimase vuoto per 7 anni.

Nel 1958  riaprì con il nome di Talk of the Town ed era un cabaret con ristorante ideale per piccoli concerti.  Negli anni seguenti questo locale ospito’ concerti di star come Frank Sinatra, Stevie Wonder, Judy Garland, Diana Ross e tanti altri.

The Talk of the Town chiuse nel 1982 e un altro locale riapri’ l’anno seguente questa volta come nightclub/ristorante chiamato the London Hippodrome.

I primi anni era un nightclub con una buona reputazione che attirava le crowds più trendy di Londra, ma negli anni ’90 divenne solo un punto di riferimento per i turisti   alla ricerca di qualcuno da rimorchiare ed evitato come la peste da chi viveva a Londra.

La lunga storia del Hippodrome di Leicester Square

Nel 2004 cercarono di rimodernizzare l’Hippodrome ma era troppo tardi,  c’erano spesse risse di ubriachi all’uscita del locale e la polizia locale chiese il divieto di servire alcol, un nightclub senza alcol non ha futuro e infatti nel 2005 chiuse anche in seguito a pressioni dalla polizia e dal council di Westminster.

Nel 2006 l’Hippodrome di Leicester Square divenne un locale per feste private di un certo livello come feste dopo le prime cinematografiche a Leicester Square o per dare premiazioni e altre occasioni importanti, per qualche anno ebbe anche la licenza di teatro ma poi fu chiuso di nuovo per essere rimodernizzato.  Dal marzo 2012 ha appunto con il nome The Hippodrome Casino ed è appunto un casinò con spettacoli dal vivo.

Spettacoli teatrali e musical che potete vedere ora virtualmente

Anche se siamo tutti in casa, la vita non si ferma e non deve fermarsi. Molti teatri e compagnie teatrali hanno messo a disposizione online registrazioni di commedie e musical che potete guardare gratis. Altre continuano a produrre materiale ma in modi non convenzionali, come recitare Shakespeare su Zoom.

Se amate il teatro non perdetevi queste produzioni, spesso di altissima qualità che potete vedere dal divano di casa vostra. Non dovete nemmeno essere in UK per vederle, potete godervi il teatro in lingua inglese anche dall’Italia. 

Aggiorniamo sempre questa pagina, quindi continuate a visitarla per vedere che altre offerte ci sono.

[dpProEventCalendar id=”1″ type=”accordion-upcoming” category=”29640″ include_all_events=”1″ limit=”5″ columns=”1″]